Italiano (it)   English (en)

Blog

Blog

UNESCO | PER LE COLLINE DEL PROSECCO AL VIA LA CANDIDATURA

La Commissione italiana dell’Unesco approva ufficialmente la candidatura delle colline di Conegliano Valdobbiadene a Patrimonio dell’Umanità. Nel 2018 la decisione finale. Un’approvazione all’unanimità, che lancia il progetto nella sua tappa finale: la visita degli osservatori Unesco nel territorio, il prossimo settembre, e la successiva decisione, prevista per il 2018, da parte del Segretariato Unesco di Parigi per essere così insignita del prestigioso marchio “World Heritage Unesco”.

Il progetto di candidatura delle terre del Prosecco Superiore, pienamente sostenuto dalla Regione Veneto, è stato avviato nel 2010, con l’inserimento nella “tentative list” ed è stato portato avanti grazie ad un lungo lavoro di analisi e ricerca, che ha visto step importanti come l’iscrizione nel 2016 nel Registro nazionale dei paesaggi rurali storici, passaggio importante per la candidatura, e riconoscimenti significativi come l’elezione a Città Europea del Vino (http://www.cev2016.org/) nel 2016.

L’approvazione da parte della Commissione italiana dell’Unesco, presieduta da Franco Bernabè, rappresenta il risultato di uno sforzo che ha visto uniti insieme al Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore, tutti i Comuni aderenti all’Intesa Programmatica d’Area “Terre Alte della Marca Trevigiana“, la Provincia e la Camera di Commercio di Treviso e la Regione Veneto, segno di un’identità territoriale sempre più definita. Un lavoro di squadra che ha garantito il raggiungimento di un risultato prestigioso che, a questo punto, si fa davvero molto vicino.

Scroll to top